19 dic 2011

La "Città dei Presepi" a Brindisi

I Comuni brindisini ritrovano una comune identità e l'anello di congiunzione è dato proprio dall'avvio della edizione annunale della manifestazione "Città dei Presepi". L'entusiasmo che ormai l'evento riveste per le nostre città, infatti, ha messo via ai localismi che, solitamente, bloccano il nostro territorio e ne impediscono lo sviluppo e ha spinto gli amministratori locali ad inoltrare, spontaneamente, richieste di partecipazione al grande evento. Tale rinnovata comunanza di intenti può, finalmente, offrire concrete opportunità di destagionalizzazione del turismo dato il mix di eventi, attrazioni culturali, gastronomiche, paesaggistiche, artistiche e ludiche che, per circa 2 mesi, caratterizzerà i nostri centri. La presa d'atto che oltre il 50% dei Comuni della provincia di Brindisi aderisca all'iniziativa, inoltre, ha convinto la Confcommercio a candidare il progetto tra quelli finanziabili nell'ambito dell' Area Vasta brindisina. Tante le novità della nuova edizione che riguardano sia l'ingresso di nuovi operatori sia i contenuti, molto più corposi e articolati. Quanto alle nuove adesioni, si registra la presenza di strutture ricettive locali che entrano a far parte dello staff organizzativo, occupandosi della programmazione e pubblicizzazione degli eventi natalizi inseriti nella 4a edizione dell'iniziativa, e ipotizzano promozioni particolarmente vantaggiose per i turisti che prenotano con largo anticipo il loro soggiorno nel territorio. Quanto ai contenuti, invece, vanno menzionati il restyling del nuovo sito www.cittadeipresepi.it, l'incremento delle attività che, quest'anno, richiamano i sensi del tatto, del gusto, dell'udito, della vista, dell'olfatto e dell'intuito ed infine le novità riguardanti i concorsi; partendo dalla volontà di accogliere le criticità e i suggerimenti pervenuti allo staff organizzativo negli anni passati, infatti, si è deciso di eliminare la giuria tecnica e di far eleggere i presepi più rappresentativi direttamente ed esclusivamente dai cittadini che potranno procedere con votazione on line o tramite sms. Con un progetto così strutturato si vogliono dissipare le ultime remore degli operatori commerciali ancora scettici dimostrando che, mettendo a sistema le eccellenze dei vari Comuni, si possono ottenere risultati inimmaginabili e, soprattutto, a costi contenuti. L'alto Salento, con una partecipazione così massiccia, si candida a diventare uno dei migliori esempi di marketing territoriale realizzando quelle proficue sinergie tra attori locali da sempre auspicate dai promotori dell'iniziativa.
http://www.regioni-italiane.com

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...