19 dic 2011

Capodanno 2012 a Bologna

La festa di Capodanno è nel fulcro della città ed ha il suo epicentro, ovviamente, in piazza Maggiore con musiche, spettacoli, installazioni di fuoco. Si da l’addio al vecchio anno e si saluta insieme l'inizio dell'anno nuovo con il rito del Rogo del Vecchione, al quale seguiranno brindisi con panettone e spumante. Da pochi anni, viene allestito e festeggia nel pomeriggio del 31 dicembre anche il Rogo del Vecchino per i bambini… Suggestivo spettacolo proprio come la vecchia signora sa creare.

Capodanno Ridens con i Fichi d'India

Capodanno Ridens a con i Fichi d'India, Paolo Migone, Duilio Pizzocchi, Andrea Vasumi. Sarà davvero un Capodanno Ridens con uno show unico e speciale in esclusiva per il Teatro EuropAuditorium: stelle del panorama cabarettistico nazionale per passare in allegria le ultime ore del 2011 e brindare insieme al nuovo anno.

Da Zelig il livornese Paolo Migone con il suo impermeabile bianco e l'immancabile occhio nero; l' artista poliedrico Andrea Vasumi il cui motto è "Una risata ci seppellirà"; l'inventore del fortunatissimo Costipanzo Show Duilio Pizzocchi "lo zio dei comici emiliano-romagnoli"; e last but non least, Bruno Arena e Massimiliano Cavallari, noti come Fichi d'India, da anni protagonisti nelle trasmissioni cult Zelig, Colorado Cafè, Scherzi a Parte, tra le altre, che più che trascinare travolgono letteralmente il pubblico con la loro abilità nel riproporre in chiave ironica personaggi televisivi, fiabesche e paradossali reinterpretazioni di aneddoti tratti dal quotidiano.



Capodanno Gospel in Piazza Maggiore

Sarà un Capodanno ecumenico quello in arrivo in piazza Maggiore a . Che unirà il sacro al profano, i valori della laicità comunale a quelli della Chiesa, il rogo ‘pagano’ del Vecchione alle voci che arrivano su fino a farsi sentire in cielo.  TUTTI insieme appassionatamente famiglie e ragazzi, bambini e anziani uniti nel segno del gospel. E quanto ce ne sia bisogno in questi tempi di crisi è evidente.

Dunque un Capodanno a tutto gospel che più o meno dovrebbe articolarsi in due tranches. Una prima che partirà all’interno di tre importanti chiese della città dove si esibiranno tre gruppi gospel in arrivo dall’America e dall’Europa: andando ad esclusione possiamo ipotizzare San Petronio — praticamente ‘inevitabile’ vista anche la collocazione geografica —, Santo Stefano, la Gerusalemme di Bologna che sempre più spesso è protagonista di eventi spettacolari, e una terza che potrebbe essere la cattedrale di San Pietro (ma non è esclusa una chiesa più piccola seppur necessariamente in posizione centrale o anche San Domenico).
http://www.regioni-italiane.com

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...